Relais & Châteaux presenta Taste of Italy

IMG_2647

In occasione di Expo 2015, Relais & Châteaux Italia rendere omaggio al proprio territorio e alla sua tradizione culinaria regalando ai propri ospiti Taste of Italy, una nuova guida dedicata alla scoperta di tutto il meglio della nostra penisola attraverso un viaggio da Nord a Sud che mostra le eccellenze del nostro Paese. Ogni zona è descritta attraverso le sue attrazioni icone.
In Italia l’Associazione conta 47 dimore, accomunate dall’impegno condiviso di trasmettere ai propri ospiti i piaceri dell’Arte de Vivre.

“Nell’anno in cui i riflettori di tutto il mondo sono puntati sull’Italia, il progetto Taste of Italy acquista una valenza ancora più significativa. Con questa guida, che sarà diffusa in tutto il mondo, Relais & Châteaux si pone come principale ambasciatore della ristorazione e dell’ospitalità di qualità italiana, presentando al grande numero di visitatori internazionali le ricchezze del nostro Paese con uno sguardo e una voce nuovi, quelli di chi ci è nato, li ama e ha scelto di rendere loro omaggio attraverso la propria professione: dentro questa opera c’è la passione e l’orgoglio di rappresentare uno dei Paesi più belli al mondo e la volontà di raccontarlo in modo autentico, attraverso un viaggio di scoperta di ogni territorio.” – commenta Vincenzo Bianconi, Presidente di Relais & Châteaux Italia.

Taste of Italy comprende itinerari inediti: le Rout e du Bonheur, 9 percorsi gourmand che si snodano attraverso le diverse Dimore Relais & Châteaux del territorio. Dai grandi laghi della Lombardia alle colline umbre, ciascuna Route du Bonheur disegna la strada verso la felicità attraverso i luoghi del cuore di Chef e di Ambasciatori pronti a mostrare al viaggiatore i luoghi della propria infanzia o semplicemente quelli a cui sono maggiormente legati.

La guida contiene anche il calendario 2015 degli eventi del Gourmet Festival: 42 appuntamenti gourmet in 28 Dimore nel corso dell’anno, durante i quali Chef italiani e stranieri dell’Associazione si esprimeranno in cene a quattro o più mani per rendere omaggio alla tradizione culinaria della terra della Dimora ospitante, rivisitandola in chiave originale e creativa.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.