Qualità Abruzzo: un’associazione accogliente

In seguito alla prelibata cena preparata da Domenica Vagnarelli, siamo stati informati della nascita di un’associazione importante: Qualità Abruzzo.

Qualità Abruzzo è un’associazione di operatori che basano la loro quotidiana attività su una profonda conoscenza del territorio e delle ricchezze che lo identificano.L’obiettivo dell’associazione è quello di “fare rete” su un progetto comune. I prodotti della terra e quelli del mare, il paesaggio e il patrimonio storico- artistico, le tradizioni, il movimento turistico e culturale; in breve, tutto ciò che rende la Regione unica e straordinaria è il progetto comune.

Qualità Abruzzo è dunque un circuito, che supporta il turismo ed il suo indotto, favorendo in parallelo lo sviluppo delle attività artigiane. Oltre ai ristoranti, l’associazione apre anche così le porte ad altri associati allo scopo di creare un circuito di piccole attività come macellerie, pescherie, piccoli produttori di frutta e verdura, caseifici, salumerie, cibo da strada, capaci di integrarsi ad una qualificata offerta alberghiera, per offrire una proposta di ospitalità a 360°.

Con piacere vi segnalo che il prossimo 16 Novembre si terrà una conferenza, dedicata al tema della convivialità, alle ore 17,oo presso il Museo delle Genti d’Abruzzo a Pescara.

Ecco il programma:

A tavola, insieme

Convivialità: passato, presente e prospettive

Incontro sul tema della convivialità con
Gianni Mura, giornalista
Antonio Santini, Ristorante dal Pescatore
Antonio Del Giudice, giornalista
Andrea Scanzi, giornalista

modera il dibattito
Andrea Beccaceci, presidente dell’associazione Qualità Abruzzo

– Mangiare è solo assumere cibo?
– Che offerta propone la ristorazione di fronte alla domanda conviviale?
– Come è cambiato negli anni il “modus vivendi” dei clienti all’interno dei ristoranti?
– Come interagisce il cliente con la proposta gastronomica del ristorante?
– Quando e come la personalità, la creatività, la proposta enogastronomica e il servizio favoriscono la convivialità?

Si aprirà una tavola rotonda a cui potrete partecipare. Vi aspettiamo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.