Prosecco Valdobbiadene: sempre più ecocompatibile

Il primo obiettivo del Consorzio di Tutela Conegliano Valdobbiadene Prosecco è quello di garantire una viticoltura sempre più sostenibile ed ecocompatibile.

A tale scopo, è stata recentemente costituita una Commissione di Protocollo (composta dai principali istituti di ricerca, Ente Cra e Università degli Studi di Padova) che definisce regole precise per ridurre sempre più l’impatto ambientale e gli aspetti tecnici relativi alla viticoltura. Ad esempio si propone di guidare il viticoltore verso un utilizzo sempre più consapevole dei prodotti fitosanitari dando preferenza a quelli a basso impatto.

Proprio a fronte delle richieste dell’opinione pubblica in tema di trattamenti e per gestire al meglio la prossima stagione viticola 2011, il Consorzio di Tutela ha infatti recentemente analizzato l’operato dei viticoltori durante il 2010, evidenziando così come nell’area di Conegliano Valdobbiadene, grazie alla politica di sensibilizzazione e formazione, durante lo scorso anno siano stati effettuati mediamente 11 trattamenti contro le malattie della vite, rispetto ai 16 – 18 della media provinciale.

L’impegno del Consorzio Tutela Conegliano Valdobbiadene è continuo e comprende la formazione ai viticoltori, la fornitura di almeno 20 bollettini informativi così come la richiesta ai viticoltori di un patentino per poter trattare la vite e l’annotazione in un apposito registro di ogni intervento antiparassitario con l’indicazione di data, prodotto, quantità e persino numero di fattura di acquisto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.