Olio Sagra e la bassa acidità

draft_5acf620903c20d49fd441ab7_58120aa6ccb61d15028b458a_0

Bassa Acidità per un olio?

Agli inizi degli anni 90 il concetto era ancora sconosciuto ai più, ma non a Sagra, un’azienda nata nel 1919, che da sempre produce con dedizione e qualità.

Perchè la bassa acidità è importante?

In generale rappresenta uno dei parametri che si utilizzano per valutare la qualità dell’olio: più basso è il suo valore, più alta è la qualità del prodotto. Una bassa acidità è garanzia di olive sane e frante entro 24 ore dalla raccolta, di un processo produttivo curato e seguito con attenzione in tutte le sue fasi.

Sagra è stato il primo marchio a intuire la forza comunicativa di questa caratteristica e ad indicarla chiaramente in etichetta, facendola diventare un tutt’uno con il brand. Si tratta di un olio di qualità, composto da oli con provenienza 100% italiana, utilizzabile per ogni tipologia di cottura. Oppure a crudo, su carni, verdure e pesce.

Dal punto di vista organolettico si caratterizza per:

  • Alla vista: di colore verde con riflessi oro
  • All’olfatto: profumo di olive verdi con connotazioni erbacee
  • Al palato: gusto vegetale, con richiami al carciofo e alle erbe di campo, dall’impatto iniziale dolce e con successive note amare e piccante
  • Nella sensazione retro-olfattiva: lieve sensazione piccante, di mandorla verde ed erbe di campo anche in chiusura

Per saperne di più visitate il sito.

Lo abbiamo assaggiato durante una grigliata in campagna, sul pane abbrustolito, con aggiunta di aglio e per condire verdure fresche di stagione, oltre che la stessa carne alla griglia. Ma si può utilizzare anche per sughi di lunga cottura, zuppe di verdure, carni arrosto e pesci in umido.

#oliosagra #sagrailnostroolio #labassaaciditàèsagra #ad

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.