Longplate: un po’ disco un po’ piatto

piattidischi

Per gli appassionati di cucina e musica, Longplate ha ideato dei piatti che sembrano dischi.

L’idea nasce a tavola, quando Martino Lapini e Domenico Montemurro ascoltando con un sottofondo dei Led Zeppelin pensano “Non sarebbe male mangiare su un vinile”.

I due creativi, che solitamente si occupano di comunicazione di brand, danno così vita a un piatto piano che si avvicina molto, nella forma e nel colore, a quella del disco LP in vinile.

I piatti Longplate sono 6, tutti in porcellana, ognuno ha una grafica diversa. Misurano 28 cm di diametro e costano 19,90 euro cadauno. Ad oggi sono in vendita presso La Rinascente, Emporium (Riccione), Schiuma  Postdesign (Matera).  Si  possono ordinare scrivendo  a info@longplate.com.

I piatti Longplate saranno i protagonisti del un format gastro-musicale Il Mangiadischi e mirano a diventare veri e propri oggetti di culto. Il progetto Longplate non si esaurirà con la prima serie ma continuerà a cavalcare con nuove idee la grande armonia tra mondo della musica e mondo della tavola.

Per maggiori info:  www.longplate.comwww.facebook.com/piattilongplate

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *