Le olive taggiasche del Frantoio di Sant’Agata d’Oneglia

csm_oel_und_gesundheit_03_dcb093a76f

A S. Agata, un piccolo villaggio sulle colline di Imperia, si trova il frantoio d’Oneglia, che da più di 190 anni produce e coltiva le olive Taggiasche tipiche della regione. La famiglia cura a mano tutti gli alberi di olive e la loro raccolta, che avviene poco prima  della maturazione finale. Lo stesso giorno vengono raccolte le olive migliori e si procede con la spremitura a freddo. Il risultato è un olio senza ossidanti.

Tra i clienti del frantoio ci sono non solo amanti della cucina mediterranea, anche stranieri, ma anche chef famosi e negozi specializzati.

Abbiamo fatto due chiacchiere con Serena Mela, che con il padre Antonio e la sorella Cristiana porta avanti l’azienda.

Dall’olio evo ai sottolio. Come ci siete arrivati e perchè?

Il fulcro della nostra attività è l’ulivo il cui frutto viene utilizzato integralmente senza alcuno spreco. Le olive più grandi vengono destinate alla salamoia, da usare in tavola, nelle cotture o, preferibilmente senza nocciolo, in purezza. Le olive un po’ più piccole vengono invece utilizzate per la produzione di olio e poi le rimanenti, comunque sane, vengono tritate per fare il paté.

Così in Frantoio oltre a produrre olio, si mettono i frutti in salamoia o se ne fa una conserva, per non sprecare nulla di tanto prezioso. Negli anni avendo ampliato la linea di lavorazione e invasamento siamo stati pronti ad inserire nuove conserve, legate principalmente al nostro territorio e sempre condite con un olio extra vergine eccellente.
Com’è il mercato dell’olio in questo momento?

Il mercato dell’olio in questo momento è sempre più globalizzato: si trovano prodotti di diversa provenienza, diverso prezzo e diversa qualità. Il tutto genera molta confusione e questa purtroppo è alimentata anche dalla scarsa informazione.

Il nostro fortunatamente è un prodotto di nicchia. Si tratta di olive ancora raccolte a mano e frutto del lavoro di un piccolo territorio. Un eccellenza che ci rende fieri delle nostre origini.

 

Qual è il vostro classico prodotto di punta?

Il prodotto di punta è senza ombra di dubbio l’oliva taggiasca: piccola, ricca di olio al suo interno e molto gustosa. Unica come oliva da tavola, molto richiesta nelle cucine di tutto il mondo.

Il Frantoio di Sant’Agata d’Oneglia la lavora in diversi modi: oltre alle classiche, come vuole la tradizione, olive taggiasche in salamoia le stesse si possono gustare in olio extra vergine denocciolate e anche candite. Quest’ultima è una novità di qualche anno fa e viene molto apprezzata come ottimo abbinamento dolce e salato. Oggi le proponiamo essiccate per una nota croccante in un’insalata, ma anche come semplice aperitivo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.