La salsa di soia tra Giappone e Italia

Salsa di soia: quanto ne sapete? È di origine cinese o giapponese? Cosa contiene la sua ricetta e quando è nata?

Per capirne di più, il colosso e leader di mercato (uso volutamente questa espressione super abusata perché in questo caso è proprio vero) Kikkoman ha organizzato un incontro/scontro tra cucina italiana e giapponese.

In rappresentanza del nostro Paese è stata scelta la chef Viviana Varese. Come rinunciare a cucinare con lei? Eccoci quindi alle prese con un prodotto dalla storia antica, di cui impariamo a capire le caratteristiche e gli usi anche in piatti diversi dai soliti.

Starei ai fornelli con Viviana è stato molto bello. Un’amica continuava a dirmi “ora si arrabbia, ora ti sgrida, ora ti dice che sei lenta”… in realtà il divertimento e la rilassatezza hanno prevalso alla grande ed il risultato – ok, anche dovuto al fatto che lei avesse già preparato un po’ di cose – è stato eccezionale. In particolare mi ha colpito una spuma alla bagna caoda sifonata, dalla delicatezza strabiliante. Il piatto che abbiamo realizzato si trova in carta da Alice, presso Eataly Smeraldo. Non aggiungo altro.

B-OqRAmIgAAISnmSe vi state domandando come sia andata con il piatto dello chef giapponese, ovviamente super preciso e veloce, beh ecco, sappiate che, come se non bastasse, alla postazione a fianco mi sono ritrovata la carissima esperta di “immagine del piatto” Roberta Deiana 🙂

Diciamo che ce la siamo cavata e che ora messi di fronte ad una salsa di soia faremo di certo più attenzione, per cercare di capirne la qualità.

 

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.