La Rampina: tra storia e innovazione

rampina 4165

Grazie ad un invito inaspettato, ho avuto la possibilità di conoscere il ristorante La Rampina. Un locale storico, con origini cinquecentesche, situato a qualche chilometri da Milano.

Da molti è considerato un posto “del cuore”, una location dove celebrare momenti speciali, eventi e ricorrenze. La famiglia Gagliardi ne cura da due generazioni la gestione, iniziata da papà Lino – votato alla tradizione milanese – e portata avanti dal giovane figlio Luca, che ha saputo aggiungere una ricercata innovazione, imparata grazie alle esperienze internazionali (si è specializzato presso Le Buerehiesel di Strasburgo, sotto la guida dello chef tristellato Westermann) e nazionali (L’Albereta). La loro dedizione è stata premiata con alcuni importanti riconoscimenti. La Camera di Commercio di Milano ha infatti conferito a La Rampina il primo premio come ‘locale più antico della provincia di Milano ancora in attività’.

La cucina è caratterizzata da semplicità, autenticità e ricerca. Un omaggio alla tradizione del territorio lombardo e di altre regioni, affiancata da una vena creativa. Materie prime genuine e di qualità, stagionali e spesso a chilometro zero, sono trattate con una rielaborazione artigianale. Le proposte vanno dalla carne, al pesce alle verdure.

Nella cantina cinquecentesca, in un ambiente suggestivo, trovano spazio oltre ottocento etichette tra rossi, bianchi e rosé, tra cui anche bottiglie provenienti da cantine biologiche e biodinamiche. I sommelier Lorenzo (figlio di Lino) e Dario (suo genero), suggeriscono gli abbinamenti più adatti.

La Rampina è anche sede di eventi, come banchetti di nozze e meeting aziendali, che si svolgono nella sala della Corte che ospita fino a 70 persone. Oppure nella più raccolta sala del camino, da 40 persone. La scuderia, con mattoni a vista, ha poi una capienza di 150 persone.

Durante la settimana, a mezzogiorno, oltre al menu alla carta si trovano tre diverse proposte di piatti unici a 25 euro.

Non mancano i corsi di cucina (con tanto di attestato), tenuti dagli stessi chef, che permettono di imparare un menu da replicare a casa.

La serata a tema a cui ho partecipato – una delle tante in programma – era dedicata al Perù. Abbiamo assaggiato diversi piatti preparati dallo chef ospite Josè Luis Huallanea del ristorante Amor y Pasion, e abbiamo assistito a diverse danze tipiche molto folcloristiche.

 

La Rampina

Via Emilia fraz. Rampina, 3

20098 S. Giuliano Milanese (MI)

02 9833273

rampina@rampina.it

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *