Invito a cena con aforisma e… con Intervista a Roberta Deiana!

Tutti coloro che bazzicano l’ambiente Food conoscono ormai Roberta Deiana, che si definisce

“Una foodstylist-blogger-scrittrice, con svariati lavori di food, un blog zuzzurrellone, Confessions of a Food Stylist, e diversi libri all’attivo”.

Alla domanda “Meglio food stylist o scrittrice?” risponde così

Sono lavori molto diversi, e in verità sono felice di dividermi tra due esperienze così lontane: quanto una è intellettuale, l’altra è fisica, anche se sono entrambe estremamente creative. Quale è meglio? Poter alternare le due cose! 🙂

Il motivo per cui, però, parliamo con lei oggi è un altro.
Roberta, stai girando l’Italia per presentare la tua ultima fatica letteraria. Ci dici di cosa si tratta?
L’ultimo libro si intitola “Invito a cena con aforisma” ed è una raccolta di circa 300 aforismi e boutade d’autore sul cibo e sulla cucina, con circa 40 ricette ispirate ad alcune citazioni.

Qual è lo stile particolare di questo libro?
Chi mi conosce già, sa che aspiro a portare un po’ di humour in cucina. Infatti ho scelto citazioni divertenti, curiose e particolari. Il libro è strutturato come una sorta di banchetto virtuale: si parte con un capitolo sugli antipasti, per proseguire con primi, secondi, verdure e così via, sino al dessert e alla mentina finale, scherzoso omaggio ai Monty Python.

L’altro libro, Piccolo Ricettario è stato un successo.
Quanto i due libri si somigliano?

Si tratta di due libri un po’ diversi, ma hanno sicuramente in comune un approccio un ironico e un po’ irriverente alla cucina, che poi è lo stesso che anima il mio blog.

Perché i lettori dovrebbero affezionarsi ai tuoi libri?
Io scrivo fondamentalmente per divertire i miei lettori. Non devono necessariamente affezionarsi: tutto quello che desidero è che si divertano, che la lettura dei miei libri aggiunga una manciata di buonumore alla loro giornata.

Come è girare lo stivale per presentare un libro?
Presentare il libro in giro per l’Italia è bello, è innegabile. Il bello è anche un po’ la sua difficoltà: tanti territori sconosciuti da esplorare. Ma è sempre molto stimolante. Adesso ci fermiamo per l’estate, ma riprenderemo le presentazioni a settembre.

Ci racconti un episodio che ti ha dato molta soddisfazione?
Diverse mamme mi hanno raccontato che ai loro bambini è piaciuta tantissimo la ricetta scritta sotto forma di favola e se la sono fatta leggere e rileggere prima di addormentarsi. Uno di questi l’ha pure portata in classe, dove la maestra l’ha letta a tutta la classe… e sono impazziti tutti! Non avrei mai immaginato una cosa simile!

Se dovessi essere ricordata per una frase che hai scritto o detto, quale sceglieresti?
Mi piace pensare che devo ancora scrivere il meglio 🙂

Altri progetti in cantiere?
Al momento sto lavorando al mio primo romanzo. Umoristico e sulla cucina, guarda caso! Sono coerente nelle mie passioni! 🙂

Bene, conoscendo questa ragazza non possiamo che consigliarvi di leggere entrambi i libri.
In bocca al lupo e complimenti a Roberta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.