Intervista ad Ornella Mirelli: Ammodomio

Ho intervistato Ornella Mirelli del blog Ammodomio, credo che tutti sappiate chi sia.
Ci conosciamo da tempo, non avrei avuto bisogno di farle tante domande, ma mi sono resa conto che intervistare oltre ad essere divertente è utile perché si scopre sempre qualcosa di inaspettato…
Quindi oggi parliamo con l’autrice di Ammodomio e vediamo!

Ciao Ornella, ci racconti chi sei, da dove vieni e che cosa fai nella vita – magari senza esagerare, in breve! 🙂

Chi sono? Eheheheh…bella domanda! 🙂
Sono una signora pugliese di mezza età, senza peli sulla lingua, moglie e madre per scelta, food blogger per passione pura.

Perché hai deciso di aprire un blog di cucina?

La decisione è arrivata per caso in una notte di Maggio. Non riuscivo a dormire per il gran caldo, così smanettando al pc, ho aperto il blog.
Il perché ancora me lo chiedo…Ogni volta mi do una risposta diversa, ma in realtà volevo
dimostrare a me stessa di riuscire a crearmi uno spazio tutto mio, di gestirlo con impegno, passione, costanza, che non è certo una delle le mie caratteristiche peculiari.
Da qualche mese, grazie all’arrivo della mia coinquilina Paola Lazzari, all’Interno Otto, il compito è diventato meno gravoso. Quante cose imparo da lei, specie adesso che abbiamo cominciato a sperimentare ricette a 4 mani, ognuna a casa propria, come abbiamo già fatto per i Diamanti al cacao di Pierre Hermé.
Non puoi avere idea di quanto ci divertiamo e ridiamo insieme: Ammodomio è diventato proprio un piacere condiviso!

Quando lo hai aperto?

A fine Maggio 2009

Che cosa caratterizza il tuo blog rispetto agli altri?

Ammodomio non è un blog di ricette in senso stretto: c’è tutto ciò che mi emoziona in fatto di cibo. In verità neppure solo di cibo..
Ho creato nel blog un Punto di ristoro per l’anima dove annotare poesie, pensieri, aforismi…
perché la cucina è anche un luogo ideale per riflettere. Mescolare, impastare, attendere
pazientemente i tempi di una lievitazione, gioire di un risultato eccellente, non sono forse metafore della vita? Sarà scontato ma io lo trovo realistico.
C’è anche un angoletto per le recensioni di trasmissioni TV sul food… Paola ha tenuto una
divertente rubrica sul Mondo di Csaba… ma anche no! 😀 , che contiamo di riprenderla al più presto…

Ci racconti un successo che hai ottenuto grazie al blog?

Uno solo? Tantissimi ed assolutamente insperati.
Il primo: essere scelta come blog del mese di Marzo 2010 dal sito di una prestigiosa rivista di cucina, proprio in occasione dell’apertura della loro nuova rubrica sui food blog! E poi come non stupirsi dei numeri delle statistiche sugli ingressi ad Ammodomio? Che dire dei quasi 1000 iscritti alla fanpage di FaceBook? Solo per citare i primi che mi vengono in mente…
Quello che però mi riempie di orgoglio è ricevere i commenti o le e-mail di chi prova le mie ricette e le trova buone. Mi emoziona davvero e dà un senso reale a questo impegno!

E qualcosa che invece avresti voluto evitare?

L’eccessivo clamore suscitato da una pseudo-notorietà in campo culinario da un lato e tutto ciò che di sgradevole ne è conseguito.
Nella vita reale sono una persona schiva che non ama affatto mettersi in mostra. Per inesperienza, non tenendo in nessun conto il potere deflagrante di Internet, mi sono esposta in prima persona dicendo la mia, anche perché, ad essere sinceri, non pensavo affato di scatenare tanto livore da parte di alcuni: qualche ricetta ben riuscita e la mia opinione espressa con passione, ma nulla di più.
Insomma, tanto livore per nulla…
Per non parlare della scoperta spiacevole di essere un blog “monitorato” da noti programmi TV che attingono a costo zero dal web. Che brutta figura che fanno…

Come reputi l’ambiente food blog oggi?

Posso rispondere senza peli sulla lingua come mi è congeniale?
Per rimanere in tema: molto fumo e poco arrosto, specie tra alcuni dei c.d. blog che contano!
Lo potevo dire? Be’, l’ho detto! 😉 Pochi, veramente ben fatti, meritano! Tantissimi invece,
altrettanto ben fatti, non hanno grande visibilità…

Come potrebbe essere migliorato?

Se il blog rappresentasse una reale palestra di esperimenti culinari e non solo un sistema per arrivare (ma dove? Mah…).
E se ci si prendesse meno sul serio, divertendoci di più? Se non ci fosse tanta sciocca competizione ma scambio, condivisione, collaborazione reale senza secondi fini? Se ci fossero meno interessi in gioco? Se ciascuno fosse libero di fare ciò che gli pare (senza sentirsi mille occhi puntati addosso, pronti a criticare…) proprio come nella cucina di casa propria?
Personalmente da lettrice, apprezzo i food blogger autentici, che cucinano non per stupire, nè per fare piatti inusitati o sconvolgenti, ma che sperimentano sul campo parlando sinceramente della loro esperienza. Insomma, se ci fossero meno superlativi per attirare lettori, più sincerità e semplicità, sarebbe un gran bel vantaggio per tutti.
A mio parere perciò, food blog dovrebbe essere sinonimo di genuinità in tutti i sensi, esattamente come dovrebbe essere tutto ciò che è Cibo.

Il piatto che ti piace di più cucinare?

Adoro cucinare e mangiare il riso in bianco. Non ci credi?
Impastare a mano un lievitato però ha un suo grande fascino: pizze, panzerotti, focacce, brioches… Adesso sto studiando i croissant.

E quello che ti piace di più mangiare? Da chi viene cucinato?

Oltre al riso in bianco, Tubettini con le cozze, cucinati dalla mia “quasi” sorella Maria Teresa: di-vi-ni!

Qual è il tuo piatto di maggior successo?

Tra le ricette più cliccate sul blog ci sono indubbiamente le Pettole, sia dolci che salate.
Ma potrei dire che ricevo e-mail entusiaste per diverse preparazioni… per l’Ornellabudino (una cavolata semplicissima); per le Meringhe, la Pavlova e le mini Pavlova (in tanti, grazie alle ciofeche che ho sfornate nel corso degli anni, per sperimentare, riescono ad ottenere un buon risultato al primo colpo).

Per finire: se fossi un ingrediente vorresti essere…

Cioccolato

Grazie Ornella, sei forte, continua a divertirti. Chissà se in effetti questa intervista vi ha fatto conoscere meglio Ornella… fatemi sapere!

4 Comments

  • Ornella Ammodomio è semplicemente “meravigliosa”

  • Morena ha detto:

    Ornella è una persona fantastica..solare e disponibile a volte ci facciamo delle risate su FB..sono contenta di aver letto questa intervista così ho avuto la possibilità di conoscerla un pò di più..mi piacerebbe un giorno incontrarla..chissà che nonostante la distanza non si possa fare!!..Brava Ornella!!e Brava Anna Maria per l’intervista!..ciao Morena

  • Cristina ha detto:

    Bellissima, intervista! Apprezzavo già Ornella, ma non la conoscevo bene! Grazie per l’opportunità, e complimenti per questo spazio interessante!

  • Anna Maria Simonini ha detto:

    grazie a tutte ragazze. mi fa piacere che vi siate divertite enl leggere Ornella, che è sempre divertente. Se vi va di essere le prossime intervistate scrivetemi una mail! a presto 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.