Il WE della finale alla SPA Thai

IMG_0665

Lo scorso WE alla faccia di tutti coloro che si sono chiusi in casa in attesa della partita dell’Inter o di coloro che hanno organizzato la trasferta per venire a Milano in Piazza Duomo, eccoci pianificare un giretto alle terme: bisogno di sole e relax! Il sito web dell’hotel scelto si presentava in stile thailandese ed in effetti la SPA nell’arredamento e nelle inservienti rispecchiava le aspettative – pugni alle reni durante il massaggio compresi?! :-)
Il ristorante invece mi ha stupito: è stata la prima volta che mi è capitato di vedere un miscuglio di stili e di cibi nella stessa sala. In pratica ci aspettavamo di vedere 2 ristoranti, separati, uno con menu italiano classico, mentre l’altro con menu thai e invece… era tutto insieme! Mentre io mangiavo gli spaghetti con le vongole o le pappardelle ai carciofi, quelli a fianco ordinavano menu degustazione pesce con riso pilaf, verdure saltate e calamari al pepe verde. Insomma, è stato quanto meno strano.
Inoltre, questo ristorante mi ha fatto riflettere sul fatto che molti locali acquistino i dolci da pasticcerie esterne e questo fatto sia troppo evidente. In questo ristorante, cioè, il livello del cibo era medio, proprio nulla di che, mentre i dolci erano molto meglio! Evidente che erano stati preparati da professionisti differenti.
Mi domando se non si potesse cercare di ridurre il divario qualitativo.
Ad ogni modo il WE è andato benissimo: ho anche scoperto che, al di là delle bandiere appese ai balconcini e dei tifosi (ovviamente) multietnici che il giorno dopo indossavano maglietta e sciarpe dell’Inter, non ho sentito nessuno schiamazzo e molti il giorno dopo si dedicavano a cose assolutamente avulse, come il raduno delle Vespe storiche in cui ci siamo imbattuti, ma senza bandiere!
Il calcio non regna sovrano su tutta la Lombardia nonostante il Mou.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.