I Capatosta: pizza e cucina partenopea

Pizza-classica-napoletana

“I Capatosta”, così hanno chiamato il proprio locale tre amici che nel 2007 hanno deciso di aprire un locale a Milano. Da uno solo in zona Naviglio Grande, i ristoranti diventano tre, con l’aggiunta di una location a Rozzano e un’altra lungo il Naviglio Pavese.

Cosa ha reso questa attività vincente? Qualità delle materie prime, menu e rapporto qualità-prezzo.

Cosa si mangia da I Capatosta?

Come suggerisce il nome, cucina partenopea. L’idea è quella di farvi sentire alle pendici del Vesuvio.

La pizza naturalmente regna sovrana. Quella con i bordi alti ma sottile al centro, la classica napoletana per capirci. Preparata con un impasto che lievita naturalmente per quasi 24 ore, risulta digeribile e leggera.

Oltre ai tempi di lievitazione, particolare attenzione viene posta agli ingredienti, tra cui citiamo pomodoro San Marzano dop, ricotta di bufala campana, provola napoletana e culatello. I più golosi, oltre ad avere una vasta scelta di gusti, possono avere la pizza anche con il cornicione farcito.

Da abbinare alle pizze, oltre alle altre bevande più classiche, ci sono anche birre artigianali.

Per la parte ristorante invece, si trovano primi, secondi di carne o pesce e dolci fatti in casa. Non possono mancare gnocchi alla sorrentina, parmigiana di melanzane, pastiera napoletana e babà al rhum.

Ci sono poi i tanti sfizi della Friggitoria, come crocchette di patate, arancini e fiori di zucca ripieni.

Le location delle pizzerie si possono inoltre prenotare anche per festeggiamenti ed eventi. In particolare, la sede sul Naviglio Grande ha un giardino ideale per la bella stagione.

Per scoprire I Capatosta e per maggiori informazioni visitate il sito.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.