Ezio Centini “apre” a Teramo

Da Bisenti a Teramo ci sono meno di trenta chilometri, ma una “estensione” della cioccolateria di Ezio Centini con il suo primo locale – non solo dedicato al cioccolato, ma anche punto bar e centro di informazione e cultura gastronomica – proprio nel capoluogo abruzzese ha tutta la sua rilevanza per i teramani.
Da un punto di vista più “dolce”, i frequentatori di Teramo sono ora a diretto contatto con cioccolatini, composizioni e invenzioni di cioccolato secondo il filone creativo di Ezio Centini, ma anche con le sue iniziative: incontri “gastrosofici” a tema, iniziative di valorizzazione del cacao come espressione del territorio, eventi a scopo benefico per i bambini del Bangladesh.

In un’ottica più storica, l’arrivo della cioccolateria Centini a Teramo ha portato anche all’avvio del restauro di Casa Capuani, palazzo storico di Teramo dove si trova il nuovo locale gestito dai figli di Centini: Giovanni, Lisa e Virginia. Casa Capuani risale al XIV secolo e il suo portico ad archi a sesti acuti è l’ultima testimonianza del quartiere medioevale che gravita intorno a S. Spirito.
“Attualmente – spiega Ezio Centini – solo i locali della nostra Cioccolateria sono stati restaurati. Grazie alla collaborazione del proprietario dell’immobile Mariano Franchi, dell’architetto Maurizio De Siati e dell’architetto De Vitis della Soprintendenza, è iniziato un programma di restauro che spera a breve di poter restituire alla città di Teramo uno dei più belli e antichi fabbricati, testimonianza del primo teatro della città”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.