Cambiano i vini proposti da easyJet

Non sembra, ma servire un vino ad alta quota non è semplice: la sensibilità delle papille gustative è alterata, il vino potrebbe non essere servito alla temperatura giusta e la ridotta quantità di ossigeno nella cabina pressurizzata potrebbe non far respirare il vino come si deve.

easyJet sembra aver scelto bene in passato, dato che l’anno scorso il vino bianco Cotes de Gascogne proposto sui suoi aerei è stato votato il migliore tra quelli serviti su diverse linee aree anche blasonate da un panel di viaggiatori internazionali ed esperti di vini coinvolti in un blind test organizzato da Skyscanner. E dato che squadra che vince non si cambia, la nuova selezione di vini proposta da questo mese porta sempre la firma del medesimo produttore: Louis Mondeville.

Così i nuovi vini da gustare a bordo degli aerei easyJet sono un Sauvignon Blanc e un Merlot, entrambi del 2011 e provenienti dal Linguadoca-Rossiglione, nel Sud della Francia. Al bianco e al rosso si aggiunge un rosato – il Rose Cotes De Gascogne, prodotto nel Midi-Pirenei e sempre del 2011 – e un bianco frizzante. Stavolta italiano, però: è un Prosecco.

Tags

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.