California Bakery lancia il nuovo blog – intervista a Caroline Denti

caroline denti

California Bakery ha organizzato una serata di corso-show cooking dedicato alle Food blogger in occasione del lancio del nuovo blog.

Mentre tante ragazze note erano alle prese con la pasta di zucchero, ho incontrato Caroline Denti – titolare della catena di negozi – e parlando con lei ho capito come il claim Made with love di California Bakery sia non solo riferito ai prodotti sfornati, bensì allo sviluppo stesso dell’azienda. In che senso? Leggete e capirete.

Caroline mi parla del nuovo blog che verrà popolato non solo dal blogger ufficiale Alessandro, ma anche dagli altri componenti del team, che hanno ruoli attivi e significativi. In precedenza California Bakery aveva impostato un tipo di comunicazione tradizionale, che prevedeva solo PR senza un vero e proprio Press Office. Questo modello però non era più rappresentativo, non riusciva a passare la reason why dei locali, ovvero cosa sta dietro a ciò che si mangia.

California Bakery non è infatti solo una catena, ma un vero e proprio modo di vivere, che comprende show cooking, pic-nic ed eventi. Ultimo a cui prenderà parte è Taste of Milano, durante il quale ci sarà una stella dedicata, utilizzata per presentare questo dolce mondo attraverso appunto show cooking, corsi, pic-nic e degustazioni. Caffetteria e market presenteranno poi i prodotti confezionati.

La scelta di mettersi in rete attraverso un blog, mi spiega Caroline, deriva dal fatto che lei stessa ha sperimentato in prima persona il diritto di replica che la rete ti offre, a differenza della carta stampata, che non permette uno scambio così veloce e profondo. Si espongono quindi senza paura, sono trasparenti, perchè ogni scelta che fanno è etica: prima di tutto pensano al benessere dei clienti e dell’ambiente – aderiscono ad esempio all’iniziativa di Lega Ambiente regalando acqua, o utilizzano solo il tonno “Friends of the sea” che rispetta i fondali marini. L’attenzione è massima anche per le persone all’interno dell’organizzazione: molto ascolto e molta formazione interna assicurano che la qualità del servizio sia la migliore possibile.

Cerco allora di conoscere meglio questa realtà così interessante e chiedo a Caroline a quali modelli si sia ispirata. Mi spiega che in effetti California Bakery più che concorrenti ha modelli aspirazioni, che sono Pret a manger (il take seat di altissima qualità, modello per l’organizzazione, la coerenza con gli standard di qualità e la comunicazione), Le pain quotidien (realtà che si concentra sulla convivialità, focalizzandosi sui momenti della colazione, della merenda e del pranzo), Starbucks (che dopo un momento di down si è ora ripreso grazie a nuovi prodotti e mantiene sempre un’ottima immagine ed una straordinaria organizzazione interna).

Il sogno di California Bakery è quello di divenire la quarta realtà internazionale di spicco del settore, anche se fare i conti con tutti i compromessi che questo comporterebbe non è cosa da poco. Caroline considera California Bakery il proprio quinto figlio.

Ci spiega che hanno 4 punti vendita a Milano – 3 caffetterie e una boutique che però verrà chiusa perché apriranno in corso Como. Nel 2012 apriranno anche in Corso Garibaldi sempre a Milano e prevedono successivamente di estendersi sul territorio lombardo. Da Novembre inoltre apriranno un laboratorio centrale, che preparerà tutto il crudo che verrà cotto nei singoli negozi la mattina.

La passione di Caroline per il proprio lavoro e per la propria azienda è evidente. Racconta che si dedica a California Bakery da 8 anni. E’ la moglie del fondatore, che ha conosciuto per lavoro, quando gestiva la propria agenzia di marketing e comunicazione (presentò un preventivo che lui interpretò come “da sposare” in più di un senso). Non per questo però non ha lavorato inizialmente al banco di uno dei negozi durante il primo periodo. Laureata a NY, aveva lavorato in una caffetteria per mantenersi durante gli studi… quando si dice il destino!

Visti i risultati, direi che ci sono buone probabilità che il futuro di questi dolci punti di ritrovo sia più che roseo. E’ quello che auguriamo.

Nel frattempo, vi segnaliamo il blog e il calendario degli eventi da non perdere.

QUI trovate alcune foto dell’incontro con le blogger.

2 Comments

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *