BeerGarden: birra, partite e cibo gourmet

STV_3766

BeerGarden si trova in zona Isola a Milano. È un progetto di Heineken Italia che unisce tradizione e modernità: cerca di andare incontro all’evoluzione di gusti, di abitudini e culture degli ultimi anni.

Si tratta di un nuovo concept che unisce la cara vecchia birreria e il look delle location più di design (questa è firmata dal Designer Ricky Sedini), alla dinamicità della grande metropoli. Senza perdere di vista la tecnica più all’avanguardia.

Beergarden è un locale dove si possono gustare buone birre di diversa tipologia in un ambiente arioso, verde, diverso dagli standard di una volta. Questi sono anche i principi che caratterizzano il quartiere Isola, con cui è nato un feeling immediato.

I fondatori Fabrizio e Giuseppe Fioretti, già titolari insieme alla famiglia Poloni della gelateria Artico, intendono vincere questa sfida coadiuvati da Fabio Parlato, ex direttore di “The Stage”, chiamato ora a dirigere il progetto di cui ci spiegano la genesi. “La scelta di Heineken è stata per noi spontanea perché rappresenta la birra cosmopolita per eccellenza. Inoltre il Trade Marketing di Heineken Italia ha collaborato con il nostro designer nello studiare un format unico nei minimi dettagli”.

L’intento era quello di trovare un concept trasversale, dalle tante anime, che fosse adatto non solo agli amanti della birra e dei grandi avvenimenti sportivi, ma anche a coppie alla ricerca di un ambiente easy e riservato.

Le molteplici personalità di BeerGarden sono rappresentate dai suoi diversi elementi: il bancone con un impianto di spillatura tecnologicamente avanzato, la saletta più silenziosa e appartata, il tavolo conviviale con sgabelli e grandi schermi nel dehor per trasmettere in diretta eventi internazionali come la Champions League, la F1 ed i Mondiali di Rugby di cui Heineken è sponsor. Il tutto immerso in un grande giardino “birrario metropolitano”.

Le tipologie di birra alla spina proposte sono sette: oltre ad Heineken avremo Ichnusa non filtrata, Affligem Blonde, Affligem Rouge, Moretti Ipa, Erdinger Weizen e la Gasoline. In bottiglia ci sono due IPA, una saison, una triple, una lager, tre ale, una India pale ale, una White Ipa, un’analcolica e una birra senza glutine. C’è anche una ricca lista di cocktail, a cura del barman resident Niccolò Basso, con i grandi classici in versione originale o in una versione rivisitata a base di birra.

A menù piatti della cucina italiana semplici ma eleganti, come l’uovo con crema di patate e porri e spuma di speck, lo spaghettone con pomodoro datterino del Piennolo e grana, i Mondeghili alla milanese con caviale di melanzane e pomodoro confit. Non mancano però i grandi classici da birreria più tradizionale come English Fish & Chips, Hamburger e Club Sandwich. Per l’aperitivo, focacce, taglieri, snack e appetizer. Il tutto varia per seguire la stagione, mentre il pranzo è più snello e cambia ogni settimana, sia con alcuni piatti della carta serale, sia con altri.

 

Beergarden

via Porro Lambertenghi, 19 – 20159 Milano +39 02 9737 8447

www.beer-garden.it
info@beer-garden.it
Facebook & Instagram: @beergarden_isola

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.