ba asian mood: l’Italia si fonde con la Cina

Qualche tempo fa sono stata invitata ad una degustazione diversa dal solito: un ristorante cinese chiamato ba asian mood ha infatti organizzato una serata per far assaggiare le proprie specialità e mostrare il proprio locale. Come avrete capito a me piace molto la cucina cinese, mentre non sopporto quella giapponese (se proprio devo scegliere, all’interno di quest’ultima preferisco quella di Kyoto).
E’ stato dunque interessante e divertente per me partecipare ed assaggiare il menu.
Erano stati preparati piatti da esposizione, particolarmente belli e decorati con verdure e frutta intagliate, tipiche della cultura orientale ma anche sinonimo della cura per la bella tavola italiana. Questo ristorante è infatti fortemente caratterizzato dalla commistione tra le due culture italiana e cinese. I giovani che lo hanno fondato sono di origine cinese si, ma di seconda generazione, sono cioè nati e vissuti in Italia passando gran parte della propria vita in Emilia Romagna. Forti culture culinarie ricche di storia che si fondono dunque in un ambiente giovane e di design.
Entrando in ba asian mood ci si accorge subito di essere in un ristorante cinese diverso dagli altri, in quanto l’arredamento non è quello tipico del ristorante cinese classico, ma è marcatamente di design italiano. Il colore predominante è comunque il rosso, considerato dagli orientali come portafortuna, che ritroviamo anche nel logo del ristorante. L’immagine del locale è stata molto curata: il nome ba in cinese significa sia “otto” che “padre” e nel logo ritroviamo appunto un otto rosso stilizzato ed il nome in stile ideogrammi. Tutto fa dunque pensare alla fusione tra le due civiltà.
Anche la cucina non è da meno: lo chef di Hong Kong Chung Ping ha infatti creato piatti che siano adatti al pubblico italiano, come gli spaghetti al tè verde con salmone e bottarga o i cannelloni di riso con ripieno di verdure.
Il menu che abbiamo assaggiato durante la serata è stato vario ed interessante. Si notava che tutto era fresco e non surgelato. Per l’occasione era stato coinvolto anche il famoso Knam, che aveva preparato una torta al cioccolato con mango davvero deliziosa.
Penso che tornerò in questo ristorante per testare anche il menu normale.
QUI potete trovare varie foto dei piatti e del locale.

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.