Aspettando Identità Golose 2014

A poche ore dall’apertura di Identità Golose abbiamo incontrato Paolo Marchi, ideatore e curatore del congresso di cucina che ha per titolo “Una golosa intelligenza”, quasi a chiudere un cerchio concettuale a dieci anni dalla prima edizione del 2005.
Marchi racconta infatti che l’idea di Identità Golose nacque dalla consapevolezza che gli chef trasferissero nei loro piatti una cultura del cibo, un’intelligenza che avrebbe dovuto essere condivisa. L’obiettivo, centrato, è stato quindi quello di trovare uno spazio e un momento, per lasciare ai cuochi la libertà di esprimersi e di raccontare direttamente ciò che portano ogni giorno, nelle loro creazioni culinarie.

Ma cos’è oggi “cultura del cibo”? Per Marchi si esprime a due differenti livelli: da una parte il cibo inteso come nutrimento e sostentamento, dall’altra come sublimazione dello stesso. Un livello superiore di godimento dunque, ma anche un percorso che parte dalla materia prima per arrivare alla composizione del piatto, alla cultura gastronomica.
Identità Golose è un canale utile per promuovere la conoscenza della cultura culinaria non solo in Italia ma anche nel mondo. Oltre all’edizione milanese, il congresso si svolge anche a Londra e New York, e si prepara a sbarcare ben presto anche a Chicago.

Ed è proprio in questa direzione che si sta andando secondo Marchi. Lo conferma il tema del prossimo Expo “Nutrire il pianeta. Energia per la vita”, che si terrà a Milano nel 2015. Superato il concetto di un godimento fine a se stesso, si va sempre di più verso la consapevolezza che la salute nasce a tavola, verso l’importanza del mangiar bene, della qualità e quindi anche della responsabilità degli aspetti nutrizionali del cibo che si porta in tavola, perché ciò che è sano è anche buono.

Non è un caso che dal primo congresso, che nel 2005 contava 18 relatori in due giorni, si è passati ad un calendario di tre giornate, sempre più ricco di incontri e lezioni, che vede protagonisti piccoli e grandi produttori insieme ai professionisti più esperti della cucina e della pasticceria italiana e internazionale. Sempre con un riferimento alla tradizione e uno sguardo aperto alla creatività.

Non ci resta quindi che seguire i numerosissimi appuntamenti di Identità Golose che si susseguiranno dal 9 all’11 febbraio a Fiera Milano City.

 

Romina Ciferni

 

(Immagine di Identità Golose)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.