‘na biretta e via!

E’ stato un incontro davvero interessante quello con i produttori di Birra Roma, che si è tenuto martedì scorso presso l’Hub Hotel di Milano.

Arrivo e guardo le bottiglie che mi accolgono sul tavolo del buffet: ‘na biretta, ‘na biretta rossa e Birra Roma. Come non sorridere e sentirsi subito tra amici? :-)
Viene da parlare in romanesco e saltano alla memoria momenti conviviali o ludici come i mondiali di calcio o le pizze con gli amici…
Cerchiamo allora di capire che cos’ha di particolare, oltre al nome, questa birra della capitale.
Non filtrata, non pastorizzata, ma rifermentata in bottiglia, ‘na biretta (la più leggera) non è sboccata ma contiene lieviti che la rendono chiara, amara, secca.

La biretta rossa invece più rotonda, meno amara e più forte, si addice alla carne ed ai formaggi stagionati.

Birra Roma è stata pensata per essere abbinata alla cucina romana: rotonda ma spiccatamente amara, serve quindi per pulire i piatti tipici piuttosto grassi.

Mi consigliano di abbinare la rossa con una tartare di tonno. In effetti ci sta benissimo. Si associa facilmente sia alla terra che al mare, grazie ai livelli di acidità e di luppolo.
Ho apprezzato molto la storia di questo birrificio, che resiste indipendente in un mercato che vede continue acquisizioni da parte di grandi multinazionali, con azioni decisamente in contro tendenza. Lanciare un nuovo marchio è infatti un lusso che in pochi si possono permettere.

Il progetto risale al 2009 e devo dire che i fondatori sono davvero ingegnosi, avendo studiato in prima persona anche il design della bottiglia. Hanno preparato un prototipo di gommapiuma per poi passare al vetro.
Una curiosità: Birra Roma viene esportata anche in Australia mentre ‘na biretta ha una diffusione locale…
Ve li immaginate gli stranieri a parlare in romanesco? :-)

Vi consiglio di provarla. Intanto QUI trovate le mie foto dell’evento.
I compagni d’avventure della serata by Gribaudo, Cucina Gourmet e Grande Cucina: Paola Sucato, Sandra Longinotti e Laura Renieri.

6 Comments

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.